Pancia gonfia? Ecco quali alimenti mangiare

La pancia gonfia è uno dei problemi più comuni di cui, al giorno d’oggi, soffrono sempre più persone: non solo uomini di mezza età – secondo quello che è definito da sempre come un luogo comune – ma anche donne e giovani, che si ritrovano a combattere quotidianamente con le conseguenze estetiche di una pancia troppo pronunciata.

Pancia gonfiaSecondo alcune statistiche presentate all’Expo di Milano dal professore Enrico Stefano Corazziari, la pancia gonfia è una situazione che colpisce almeno il 20% degli italiani, ovvero 12 milioni di persone di ogni età: gli imputati principali, ovviamente, sono tutti quegli alimenti che tendono a fermentare nell’organismo, e che quindi sono responsabili di uno stomaco e di un addome troppo pronunciato.

Eppure, dire addio alla pancia gonfia si può: sempre secondo il professore, una dieta indicata e mirata può essere di aiuto per ridurre la pancia gonfia del 40% dopo solo un mese di dieta. Il problema della pancia gonfia, poi, non è solo estetico, ma spesso è accompagnato da dolori e crampi addominali: riuscire quindi a contrastare questo problema è fondamentale anche per la salute, oltre che per il fattore estetico.

Ma cosa si può mangiare per ridurre davvero questo problema?

Prima di tutto, bisogna evitare i cibi che causano fermentazione, come carciofi, frumento e segale (preferendo i cibi privi di glutine), alcuni tipi di frutta come mele, pere, preferendo invece banana, pompelmo, mirtillo, mandarini e limone, arancia, uva, lampone, kiwi e fragola; via libera anche ai formaggi duri e ad alcuni tipi di verdura come peperoni, melanzane, lattuga, zucca, ed il pomodoro.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *