Magri ed in forma: la scienza ci spiega come

Seguire la dieta con i piatti lightStare in forma, mostrando una linea invidiabile e mangiando liberamente. Sembra quasi un sogno impossibile da realizzare, ma la scienza è venuta in nostro soccorso. Secondo una ricerca americana, condotta dall’equipe della Salk Institute in California, se si mangia in un arco ristretto di 8-9 ore, il  corpo ha maggiori probabilità di bruciare le calorie in eccesso. Proviamo a comprendere questa nuova “direttiva”.

Lo studio, al momento, è stato condotto solo sui topini, ma è emerso che chi mangiava in un arco di tempo ristretto (pari a 8-9 ore), e  non effettuava spuntini nottturni, restava più facilmente in forma, e non accumulava grasso. I topini utilizzati come cavie hanno mostrato questo processo: chi mangiava entro il “tempo stabilito” restava in forma, mentre chi suddivideva i pasti in fasce di tempo più allungate ingrassava rapidamente.

Questo perchè il corpo aveva degli orari prestabiliti, ed ha abbastanza tempo per smaltire i grassi in eccesso. Una bella novità, da prendere in considerazione.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *