I vantaggi della Dieta Mediterranea

La Dieta Mediterranea vanta una lunga tradizione che ha le sue radici nei modelli sociali dei Paesi dell’area del Mediterraneo, tra il Sud Italia, la Grecia, la Turchia e la  Spagna. Dal 1990, quando un medico di Harvard mostrò come la Dieta Mediterranea fosse in grado di migliorare la salute del cuore, di far perdere peso velocemente e facilmente, oltre a tener lontani altri problemi di salute, questo modello alimentare ha fatto il giro del mondo e si è attestata come miglior stile alimentare che può garantire salute e longevità.

La Dieta Mediterranea, uno stile di vita

La dieta mediterranea si basa su un piano alimentare molto variegato e comprende nel suo modello alimentare cibi sani, freschi e di stagione, verdure, frutta, olio extravergine d’oliva, piatti semplici arricchiti da un gusto genuino di spezie e condimenti molto naturali, non elaborati.

La dieta è ideale per mantenere la salute lungo tutto l’arco della propria vita, ed è soprattutto un modello di alimentazione volto a ridurre stati infiammatori che possono essere la causa di malattie e di patologie varie.

Dieta mediterraneaLa ‘Mediterranea’ consente anche, meglio di altre, di mantenere un controllo del peso ideale, perché non prevede apporto di cibi grassi, grassi saturi per intenderci, quelli che sono anche ritenuti dannosi per la salute generale dell’organismo. Insomma una dieta sana, ricca di nutrienti, grassi insaturi, contenuti negli alimenti consigliati (pesce azzurro, ad esempio), consigliata da medici, dietologi e nutrizionisti.

Uno stile del mangiare e del vivere consapevole, divenuto un modus vivendi di acclamata popolarità. Tra le diete proposte che ci bombardano continuamente ogni stagione, soprattutto quella estiva, la Mediterranea appare come quella ideale e completa, anche nel non essere troppo drastica nel taglio di cibi invece necessari alla salute, e nel garantire invece un ottimo standard di qualità. Una dieta che nel tempo si è creata una ottima reputazione anche come strumento di prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Ricca di fibre di frutta e verdura, grassi buoni e proteine ​​di qualità, nel piano alimentare della ‘Mediterranea’ compare anche qualche bicchiere di vino (meglio se di produzione locale) come completamento di un pasto.

I benefici della Dieta Mediterranea

Uno dei vantaggi noti della Dieta Mediterranea (come scritto dal Dott. Luca M. nel paragrafo “Benefici Dieta Mediterranea” su Dietagratis.com) è quello di mantenere il cuore in salute grazie agli alimenti anti-infiammatori, di origine vegetale e grassi sani. La dieta, sulla scorta di molte ricerche condotte nel tempo, ha la proprietà di prevenire l’insorgenza di malattie cardiache, complicanze metaboliche, neoplasie, diabete di tipo 2, obesità. Altri studi hanno poi anche documentato l’incidenza positiva della dieta contro il rischio di depressione, demenza, Alzheimer, Parkinson.

Non è una dieta taglia-tutto, questo sicuramente è un altro vantaggio indiscutibile a fronte di tutte quelle “trancia-stomaco” che non regolano affatto il metabolismo, ma lo incriminano ancora di più. Infatti, come è risaputo, alla base di un buon peso forma e di un consumo regolare c’è il metabolismo e la sua attività. Se questo è lento, perché si è addormentato nel tempo a causa di una vita sedentaria e di un’alimentazione sbagliata, come di uno stile di vita non corretto, non c’è nulla che potrà risvegliare il nostro consumo di energie giornaliero. Ciò che mangiamo si va ad accumulare su pancia, addome, fianchi, glutei e gambe! Non diamo la colpa al pranzo o alla cena, che sono in realtà pasti normali, da fare regolarmente, non rinunciamo alla colazione o allo spuntino, piuttosto cerchiamo di comprendere quali cibi portare in tavola, come mangiare e come distribuire i pasti al meglio per mantenere in equilibrio la nostra nutrizione. Tutto, o quasi, ma in proporzione giuste, e spesso. E attività fisica di tipo aerobico, grazie alla quale il cuore lavora e ci aiuta a consumare, a bruciare.

Anche il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin,  all’Expo 2015 di Milano, durante la conferenza stampa di presentazione della Giornata Mondiale della Salute 2015 ha ribadito il valore mondiale della dieta Mediterranea, che puoi leggere qui: http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?menu=notizie&p=dalministero&id=2003.

Quali alimenti sono  della Dieta Mediterranea?

La dieta prevede alimenti come:

  • frutta e verdura fresca, soprattutto a foglia verde come spinaci e cavoli, melanzane, cavolfiori, carciofi, pomodori e finocchi;
  • olio d’oliva, noci e semi, come mandorle e semi di sesamo;
  • legumi e fagioli, soprattutto lenticchie e ceci;
  • erbe e spezie, come origano, rosmarino e prezzemolo;
  • cereali integrali;
  • pesce azzurro, pescato, frutti di mare (almeno due volte a settimana);
  • pollame, uova, formaggio, latte di capra e probiotico;
  • yogurt (ma con moderazione);
  • carne rossa consumata con moderazione, una volta alla settimana;
  • bere circa due litri di acqua, caffè (con moderazione) o tè;
  • un bicchiere di vino rosso al giorno.

La dieta consiste, quindi, ribadiamo, principalmente in alimenti e ingredienti provenienti dalla Natura, tra cui il pregiato olio d’oliva, legumi, frutta, verdura, prodotti di cereali non raffinati, prodotti di origine animale (di origine biologica e produzione locale).

Dieta mediterraneaLa dieta prevede un apporto molto basso di zuccheri e ingredienti artificiali come sciroppo di fruttosio, conservanti e altri alimenti simili. Se vogliamo ‘dolcificare’, possiamo usare la frutta o i dolcificanti naturali come il miele. Altri ingredienti base della dieta sono il pesce (pescato) ed il pesce azzurro, come sardine e acciughe, mentre fra i formaggi, quelli di capra e pecora, yogurt per ottenere grassi sani e colesterolo.

La dieta promuove un piccolo consumo di carni e pasti elaborati, dando invece grande risalto a quelli più leggeri e sani su tutta la linea. Questo aspetto è utile a chi vuole perdere peso e mantenere sotto controllo il colesterolo, la salute del cuore e omega-3 con assunzione di acidi grassi, quelli buoni per intenderci…!

Dieta Mediterranea: perdere peso in modo sano

Se l’obiettivo è quello di perdere peso, il vantaggio della ‘Mediterranea’ è proprio quello di essere un modello alimentare ideale per ottenere un peso forma ideale. Seguendo questo modello si possono perdere i chili in eccesso, senza ridurre drasticamente l’apporto alimentare ma andando a modificare l’apporto dei grassi, e consentendo di raggiungere un peso ideale e corretto, che non oscillerà più tra alti e bassi, per tutto il corso della vita!

La dieta può essere aggiustata in base alle proprie preferenze, spaziando all’interno dei ‘piatti’ consigliati. C’è spazio per chi predilige mangiare a basso contenuto di carboidrati, per chi preferisce un basso contenuto di proteine ​​e per chi adora le vie di mezzo.

Ricordate, la dieta si concentra su un consumo di grassi sani, mantenendo comunque l’assunzione di carboidrati relativamente bassa e migliorando però quella delle proteine a favore della qualità. Le proteine sane su cui puntare sono quelle contenute dai legumi e dai cereali.

Recommended For You

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *