Festeggiare il Natale senza stress: ecco la “non dieta”!

non dieta nataleNatale si sta avvicinando, e con esso arrivano i bagordi delle grandi cene e dei pranzi infiniti. Ecco perchè è importante saper mangiare in modo misurato, senza troppe rinunce ma nemmeno senza abbuffarsi poer giorni e giorni. Iniziamo con la cena della Vigilia di Natale: in molte regioni d’Italia, questa rappresenta la cena per eccellenza.

Portiamo in tavola un menù a base di pesce: antipasto di mare, un piatto di pasta con vongole o cozze, e una frittura mista. Avete capito bene: la frittura, per una volta, è concessa. Purchè venga preparata con olio di arachidi, ed accompagnata da un bel piatto di verdure di stagione.

Anche il dolce può essere ammesso, ma solo in quantità moderate: il pandoro o il panettone sono immancabili sulle nostre tavola. Sono ammessi anche dopo i pasti, ma purchè siano in quantità ridotte. Se, invece, vogliamo mangiarci una fetta intera, allora conviene rimandarla al giorno dopo: assaporiamola per colazione! In questo modo, il nostro peso forma sarà al sicuro!

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *