Dieta e iridologia

Un numero sempre più nutrito di uomini e donne si rivolge ad un iridologo per migliorare la propria condizione di salute. Lo studio delle iridi e la lettura scrupolosa di una mappa iridologica sono gli strumenti ideali da chi preferisce un approccio naturale per il raggiungimento del benessere.

Anche se la maggior parte dei lettori conosce l’iridologia naturopatica come un elemento di ausilio in grado di migliorare la qualità di un’analisi durante una visita medica, in realtà, se promossa da serio professionista, particolarmente ferrato nel campo della nutrizione, può rivelarsi un valido aiuto per tutti coloro i quali hanno bisogno di perdere peso e bruciare grassi.

Siamo dei fermi sostenitori del legame indissolubile tra cibo e salute ed è per questo che vogliamo puntare il focus di questo articolo su iridologia e dimagrimento.

La dieta dell’iridologo

Sono molti coloro i quali sostengono l’importanza di una dieta oculata… ma non tutti forse sanno quanto anche gli occhi vogliono la loro parte di merito nella riuscita di una dieta vincente. Nel momento in cui un esperto dell’iride analizzerà le lacune ed altri segni iridologici degli occhi, sclera compresa, non potrà fare a meno che constatare tutti gli errori alimentari commessi in passato. Il lavoro dell’iridologo consiste nel fare una specie di check up completo dell’organismo, semplicemente osservando i segnali più evidenti delle iridi dei pazienti.

L’occhio vigile degli iridologi, grazie all’ausilio di un iridoscopio moderno, in grado di evidenziare tutti i dettagli e le tracce iridologiche, potrà quindi scoprire eventuali intolleranze alimentari del paziente, senza la necessità di leggere la sua cartella clinica. E’ come se lo studio “esterno” della mappa oculare permettesse un’analisi più “interna” e approfondita del soggetto, in virtù della capacità di continua rigenerazione dei pigmenti iridologici, a seconda dello stato di salute dell’individuo.

In questo modo è facile comprendere come iridologia e dieta siano connesse tra loro, al punto da poter considerare la visita iridologica come parte di una dieta dimagrante personalizzata.

Ammalati di cibo

dieta e iridologiaAnche se continuiamo a riempirci la bocca con espressioni come “dieta mediterranea”, è sotto gli occhi di tutti come la nostra cucina europea sta sempre più diventando un magazzino di zuccheri e grassi, facilmente paragonabile con la cultura dei fast food tanto in moda in America.

Per nostra fortuna la diffusione della naturopatia e il successo di molti centri d’idrocolonterapia, frequentati da moltissime star e modelle di hollywood anche per dimagrire e bruciare le calorie in eccesso, aiutano ad aumentare la consapevolezza in alcune fasce di popolazione. Se non cambiamo il nostro punto di vista e il nostro approccio verso il regime alimentare, osserveremo i rischi sulla salute direttamente sulla nostra pelle.

Servirà una maggiore educazione alimentare, se non vogliamo che oltre ai casi di obesità infantile, cresca anche il numero di malattie cardiovascolari, prima dei 50 anni. Sottoporsi ad una visita dell’iride consentirà di ricevere un gran numero di consigli alimentari, quasi sempre allo stesso presso di una semplice seduta.

Un iridologo, dopo ogni controllo, anche quando questi esami vengono realizzati online, avrà tutto l’interesse a dispensare preziosi consigli alimentari in grado di dimostrare come, nel tempo, ad un cambio in cucina, corrisponda anche una trasformazione dell’iride.

Particolari conformazioni, macchie, striature, ma anche vere e proprie fenditure, caratterizzate da cambi cromatici e da colorazioni anomale, poco “in sintonia” con il resto dell’iride, saranno la prova di qualche disequilibrio avvenuto a tavola. Avvicinarsi al Mondo dell’iridologia e alimentazione significa imparare a rispettare di più la nostra salute, perchè ci consentirà di scoprire le nostre debolezze, semplicemente osservando in quale posizione della mappa oculare, si evidenzia l’anomalia iridologica.

Una dieta poco lampo

Dimenticatevi delle diete di una settimana, che promettono di perdere 5 kili in 7 giorni, perchè i suggerimenti alimentari che fornirà un iridologo non hanno l’obiettivo di ridurre l’apporto calorico del paziente in maniera drastica, ma lo scopo di educare il paziente a mangiare bene e in maniera più responsabile.

Per questo l’efficacia di una dieta iridologica si potrà valutare soltanto nel lungo periodo e non in un arco di tempo ristretto, come nel caso di una dieta lampo. Si assicura però che gli effetti sulla lampo e sulla capacità di chiusura della zip dei pantaloni saranno ugualmente confortanti e tali da convincere sempre più persone a sottoporsi ad un controllo iridologico.

Soprattutto ora che, come nel caso del centro Heliantus, viene offerta la possibilità di contattare un iridologo online, intraprendere questo tipo di percorso di salute, diventa ancor più semplice e ci auguriamo invogli sempre più gente a farlo.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *