Dieta demiterian o semi-vegetariana come elisir di lunga vita

Diminuisce l’incidenza di infarti e ictus la nuova dieta demitarian

I vegetali e la dieta demiterianSi definiscono demitarian o semi-vegetariani coloro che seguono la nuova dieta che promette di abbassare l’incidenza di ictus e malattie cardiocircolatorie. L’ONU ha messo in guardia tutti dai pericoli che corre il nostro Pianeta se non si diminuiscono considerevolmente le quantità di carne consumate pro capite, partendo da questo avvertimento si è assistito all’avvento del reducetarianesimo, cioè la scelta di mangiare carne una sola volta a settimana o di ridurre di molto le porzioni aumentando il consumo di frutta e verdura.

Questa scelta che senza dubbio fa bene all’ambiente si è rivelata estremamente positiva anche per chi la porta avanti. I ricercatori dell’ Imperial College London sono giunti  alla conclusione che seguire una dieta composta per il 70% da cibi di origine vegetale può ridurre del 20% il rischio di morte per malattie cardiovascolari rispetto a chi segue una dieta con apporto vegetale minore del 45%.

I soggetti dello studio sono stati 350.000 cittadini europei con un’età compresa tra i 35 e i 70 anni. Le loro abitudini sono state monitorate per ben 12 anni e la ricerca ha mostrato chiaramente che coloro che seguivano una dieta per almeno il 70% vegetale avevano minore possibilità di incorrere in malattie dell’apparato cardiocircolatorio.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *