Dieta della felicità, tornare in forma senza stress

La dieta della felicità non è una restrittiva combinazione di alimenti che dovrebbero far perdere peso velocemente, ma dovrebbe diventare, per tutti, uno stile di vita da tenere in considerazione per evitare le conseguenze negative di una restrizione alimentare.

Dieta della felicitàIn effetti, anche la dieta considerata meno restrittiva è comunque un sacrificio: cercare di vedere il lato positivo della dieta – dimagrire, ritornare in forma, essere più tonici – non è poi così facile, soprattutto quando si inizia una dieta.

Eppure, secondo gli esperti, esiste un modo per perdere peso senza perdere anche il buonumore: gli studiosi del King’s College di Londra l’hanno battezzata dieta della felicità, ed è una dieta a base di cibi che, oltre a rimetterci in forma, possono agire sul nostro umore, contribuendo a farci stare meglio.

Ma quali sono questi cibi? Secondo gli esperti, è meglio prediligere alimenti ricchi di omega 3, contenuti per esempio nel pesce azzurro (sardine, sgombri), ma anche in alcune carni bianche (il tacchino), che contengono triptofano, un aminoacido che viene convertito dal nostro corpo nell’ormone della felicità.

Ovviamente, esistono anche molti alimenti di questo tipo più adatti ai vegetariani: per esempio la curcuma, le carote, il sedano, noci e cetrioli, ma anche pere, uva, fragole, mirtilli, tutti cibi in grado di stabilizzare l’umore.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *