Dieta del minestrone: ecco come funziona

Nei vari tentativi per dimagrire, si cerca spesso di trovare una dieta che sia adatta non solo alle proprie esigenze e necessità ma anche al periodo dell’anno ed alla stagione che si sta attraversando. In un periodo particolarmente freddo come quello di inizio inverno, è spesso molto difficile mangiare piatti freddi e leggeri come insalate miste, breasola o fesa di tacchino, motivo per cui ci si deve soffermare su altri alimenti, comunque leggeri e cucinati in determinate ricette.

Dieta del minestroneLa dieta del minestrone sembra essere una delle diete migliori per questa stagione dell’anno: non solo perché il minestrone è un alimento che si consuma per lo più caldo, ma anche perché esso è ricco di cibi nutrienti e indicati in diversi regimi alimentari, come verdure e ortaggi.

Questa dieta è consigliata a chi vuole disintossicarsi e scegliere un tipo di alimentazione ipoproteica, ma non è consigliabile che essa venga seguita per più di 15 giorni, perché ha uno scarso apporto di proteine e ciò può essere particolarmente pericoloso se la dieta è seguita per molto tempo.

Questa dieta è suddivisa in varie fasi, ovvero:

  • Fase 1: la prima fase è disintossicante e ha una durata di quattro giorni, in cui si consuma solo minestrone di verdure, prediligendo carote, carciofi, broccoli, cicoria, radicchio, carciofi, e non eccedendo in patate e legumi. Al minestrone si possono associare la frutta, il tè e succhi senza zucchero.
  • Fase 2: in questa seconda fase si introducono altri alimenti come latte e yogurt (rigorosamente scremati) ma anche carne e pesce a pranzo oppure a cena.

Alla fine della dieta si dovrebbero perdere circa 4 o 5 kg, ed essa può essere proseguita per altri 7 giorni (ma non di più) aggiungendo riso integrale in piccole porzioni.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *