Dieta dei tre giorni secondo giorno: cosa si può mangiare

Dieta dei tre giorni secondo giorno: come funziona questo giorno, cosa si può mangiare e quali sono le limitazioni

Come dice il suo stesso nome, la dieta dei tre giorni ha, appunto, una durata molto breve, che la definisce una sorta di dieta lampo: si tratta di una dieta molto veloce che permette, appunto, di dimagrire con estrema velocità anche perché si vanno a perdere quei liquidi in eccesso che magari si sono accumulati proprio durante le feste.

Ma come funziona questa dieta? Vediamo insieme oggi il secondo giorno di questo regime alimentare.

Dieta dei tre giorni secondo giornoPer il secondo giorno, la dieta dei tre giorni prevede una colazione analoga a quella del primo, con tè o orzo in alternativa al caffè. Uno yogurt magro pari a 125 grammi a metà mattina, mentre, a pranzo, un formaggio light spalmabile pari a 60 grammi, accompagnato da pomodori, oppure insalata, o ancora fagiolini, insieme a 40 grammi di pane o 25 grammi di cracker. A metà pomeriggio un mandarino o un cioccolatino da 10 grammi, o ancora della spremuta di arancia. Per cena, 140 grammi di pesce, insieme a insalata verde (oppure zucchine), con 40 grammi di pane. In alternativa, un uovo sodo e della zuppa di legumi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *