Dieta dei dosha, ecco come funziona

È una delle diete più diffuse degli ultimi tempi: ideata da Vanita Kansal, esperta di fisica ed Ayurveda, la dieta dei dosha rappresenta una sorta di ritorno alle origini, un modo per alimentarsi rispettando l’equilibrio del nostro corpo.

Secondo il teorema di questa dieta, esistono tre tipologie di ‘bio-energia’ che regolano l’equilibrio del nostro corpo e sono l’aria (il vata), acqua e terra (il kapha), e il fuoco (pitta).

Dieta dei doshaÈ molto importante, secondo gli ideatori di questa dieta, che questi elementi vivano con un certo equilibrio perché dal momento in cui questo equilibrio viene a mancare, si ha la perdita della stabilità dei dosha, elementi vitali per il nostro organismo. Ciò significa anche che, in casi come questi, andremo a perdere equilibrio anche dal punto di vista del peso, che tenderà a salire (o a scendere) a seconda dell’elemento chiamato in causa.

“Se perdiamo l’equilibrio – spiega la Kansal – anche il nostro peso perderà stabilità. La causa più comune di un peso errato è il kapha: c’è troppa “terrenità” dentro di noi, e per questo i nostri corpi diventano letteralmente più pesanti”. Pertanto, il nostro peso ideale dipende dall’equilibrio che si è creato nel nostro organismo: per mantenerlo, è opportuno che vi sia la medesima attenzione a tutti gli elementi, dando importanza alla meditazione, alla respirazione, ed alla sana alimentazione.

Dal punto di vista alimentare, la dieta dei dosha consiste in una alimentazione composta per lo più di cibi caldi, leggeri ed asciutti: per integrare con i liquidi, è importante bere molta acqua – cercando di evitarne l’assunzione durante i pasti – da sorseggiare con regolarità durante il giorno.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *