Dieta 22 giorni: nuova tendenza delle star

La dieta 22 giorni sembra essere la nuova tendenza per dimagrire, perdere peso nei punti giusti tonificando anche i muscoli, e per iniziare un percorso di dimagrimento e di buon approccio all’alimentazione dal quale difficilmente si tornerà indietro. La nuova moda è la dieta dei 22 giorni, uno stile alimentare che non è solo un programma di dieta ma è un vero e proprio modus vivendi: è stata infatti seguita ed apprezzata da star internazionali come Jennifer Lopez, Pharrell Williams, Beyoncé, Jay-Z e Shakira che hanno seguito alla lettera le regole dell’ideatore di questa dieta.

Dieta 22 giorniMarco Borges, esperto di nutrizione che ha scritto il testo “La dieta dei 22 giorni”, promette che in soli 22 giorni è possibile invertire la tendenza a mangiare male (e quindi a prendere peso). Per ottenere i risultati sperati, è importante seguire le regole dettate dall’esperto. Oltre ad un sonno consapevole, e ad una attività fisica costante, ecco alcuni dei suggerimenti:

  1. I pasti consapevoli e la formula 80-10-10: secondo l’esperto, bisogna consumare l’80% di carboidrati, il 10% di grassi e il 10% di proteine in una giornata tipo. Mangiare consapevolmente ci aiuta a capire cosa abbiamo nel piatto, a cosa serve quel determinato cibo e qual è il suo ruolo, anche nel percorso di dimagrimento.
  2. Sì ai vegetali, no alla carne: nella dieta sono permessi solo alimenti sani e controllati, ma soprattutto cibi vegetali (verdura, frutta, legumi), ma niente carne e niente derivati. Bisogna preferire i cibi semplici a quelli raffinati, e lo stesso vale per farine e simili.
  3. La regola dei 9 bicchieri di acqua al giorno: idratare il corpo è fondamentale, perché idratando esso riusciamo a idratare anche la pelle, tonifichiamo i muscoli, ed eliminiamo le tossine. È quindi molto importante bere almeno 9 bicchieri di acqua al giorno: in soli 22 giorni si noterà una interessante differenza!

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *