Depressione da dieta? Secondo uno studio esiste

Depressione da dieta: un problema sempre più importante! Che la dieta sia un trattamento d’urto che non tutti riescono ad affrontare nel migliore dei modi appare sempre di più come un dato di fatto: è infatti risaputo che molte persone che si ritrovano a doversi mettere a dieta, spesso cambiano umore, diventano irascibili, sono insofferenti e non riescono ad affrontare la vita con il sorriso.

Questo è un comportamento del tutto normale, che si verifica soprattutto quando il tipo di dieta che si effettua è troppo restrittivo: da anni, medici e scienziati, cercano di combattere contro i dettami delle diete lampo e delle cosiddette diete dell’ultimo minuto, perché oltre ad essere dannose per la salute, sono anche inutili.

Depressione da dietaInutili perché queste diete possono dare vita ad un risultato controproducente: se è vero che le diete drastiche fanno perdere peso molto velocemente, dall’altro lato è anche vero che, una volta che questo tipo di alimentazione viene interrotto, si rischia di riprendere tutti i chili persi con gli interessi.

Questa, in effetti, non è una novità. Secondo uno studio che è stato di recente condotto dagli scienziati dell’Università di Montreal, è possibile che determinate diete – a prescindere dal fatto che si tratti di diete lampo oppure no – possono privare il corpo di importanti sostanze nutritive il cui scopo è quello di tenere sotto controllo il livello dell’ormone della felicità.

Secondo lo studio, in mancanza – per un determinato periodo di tempo – di determinati alimenti, è possibile che nell’organismo si inneschino fenomeni depressivi per l’assenza dell’ormone dopamina.

Attenzione, quindi, a non far mancare sulla nostra tavola Vitamina C, Omega-3 acidi grassi, acido folico, Vitamina D: elementi ed alimenti che possono aiutare a ridurre i sintomi della depressione da dieta.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *