Alimenti magri, oltre gustosi: esistono davvero? La ricerca

Alimenti magri ovvero a basso, magari inesistente, contenuto di grassi: esistono davvero? Quanto emerge dalle recenti ricerche scientifiche potrebbe rappresentare un sogno che diventa realtà per moltissime persone, che al giorno d’oggi vorrebbero avere l’opportunità di dimagrire senza rinunciare troppo ai piaceri del palato.

Alimenti magriCerto, perdere peso abbuffandosi di cioccolata, di merendine o di cibi eccessivamente elaborati non è sicuramente consigliato e non è neanche possibile, ma quanto è emerso di recente in una indagine scientifica che è stata portata avanti da esperti, e che è stata resa nota su The Independent, è che potremmo essere vicini alla realizzazione del nostro desiderio di mangiare senza ingrassare.

Ovviamente, però, con tutti i limiti del caso: secondo i ricercatori, infatti, esistono oggi ben 14 tipologie di cibi che possono consumare a volontà, evitando una formazione di chili in eccesso. Cibi per lo più contenenti acqua e pertanto tendenzialmente magri, come ad esempio alcuni tipi di ortaggi e di frutta: sul podio vi sono, ad esempio, il sedano, che è composto da acqua per il 95% della sua stessa composizione, il cavolo, ma anche il cetriolo, anch’esso ricco in acqua.

Tra gli altri alimenti consigliati possiamo ricordare, inoltre, i mirtilli, i pomodori, il pompelmo, i broccoli, il melone (anche quello verde), il cavolfiore, le more, le arance, la lattuga, e le fragole.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *