Alimentazione: i cibi giusti per prevenire il tumore al seno

Aumenta il rischio di ammalarsi di cancro al seno tra i giovani a causa di una dieta scorretta, sovrappeso e poca attività fisica.

Sebbene di solito il tumore al seno colpisca dopo i 50 anni l’incidenza delle 30-40enni è in aumento e sono circa 3mila i casi di donne italiane che ogni anno vengono colpite da tale patologia prima dei 40 anni.

prevenire il tumore al senoUna ricerca della University of California, Los Angeles pubblicata su Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention ha concluso che la dieta che viene seguita dalla maggior parte delle ragazze, abbondante cioè in carni processate e zuccheri raffinati, è associata a un rischio maggiore di sviluppare tumore alla mammella prima della menopausa.

I ricercatori hanno somministrato un questionario sulle abitudini alimentari a oltre 45.200 donne seguite per quasi 20 anni.

“Il cancro al seno impiega molti anni per svilupparsi”, spiega Michels, direttore dell’Epidemiologia alla University of California, “e volevamo verificare se una dieta scorretta nelle prime fasi di vita di una donna potesse far crescere il rischio di ammalarsi successivamente. Un’alimentazione con poche verdure e un elevato consumo di soft drink zuccherati, zuccheri raffinati e carboidrati, carni rosse e lavorate e margarina è stata già associata ad alti livelli di infiammazione nel sangue. Restava da verificare se tutto questo avesse un ruolo anche per il carcinoma mammario”.

L’analisi dei dati rivelava che i soggetti che seguivano una dieta a “elevata infiammazione” nel periodo adolescenziale avevano il 35 per cento di probabilità in più di ammalarsi di carcinoma mammario in pre-menopausa rispetto a chi seguiva una dieta a “bassa infiammazione”. Per quanto riguarda, invece, i dati relativi al regime alimentare di donne adulte, il rischio aumentava al 41 per cento.

“Le nostre conclusioni”, dice Michels, “rivelano che l’abitudine a un’alimentazione che, durante l’adolescenza e i primi anni dell’età adulta, promuove uno stato infiammatorio cronico può far crescere il rischio d’ammalarsi di tumore al seno da giovani, prima della menopausa. Servono studi più mirati e accurati per averne la certezza, ma questo dato deve certamente far riflettere”.

La prevenzione dovrebbe quindi iniziare molto presto, già durante l’adolescenza, grazie a un’attività fisica costante e un’alimentazione sana a base di olio di oliva, pesce, frutta fresca e secca, verdure e cereali integrali.

Tale stile di vita comporterebbe una diminuzione del rischio di malattie cardiovascolari e di sviluppare diversi tipi di cancro, tra cui quello al seno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *