16:8 diet: i vantaggi del regime confermati in una recente ricerca

16:8 diet: una dieta che qualcuno ricorderà come uno dei regimi alimentari più interessanti del 2012, e che oggi sembra essere ritornata di moda, così come spesso accade quando, superato il periodo delle feste e dei bagordi natalizi, si va alla consueta ricerca di una dieta per perdere peso facilmente e velocemente.

16:8 dietParliamo infatti della dieta di cui abbiamo informazioni sin dal 2012 grazie al New York Times e che sembra promettere una più semplice e veloce perdita di peso, grazie alla differenza di comportamento nei confronti del cibo. Mangiare di meno, quindi, non significa mettere solo minor quantitativo di cibo nel piatto, ma significa anche mangiare solo in alcune ore della giornata: 16 ore di digiuno, e 8 ore in cui è possibile assumere cibi. La personalizzazione della dieta è in questo caso un must: si può ad esempio mangiare a pranzo e a cena, evitando di assumere cibi dopo le 9 o le 10 di sera oppure si può scegliere di fare colazione e pertanto non mangiare dopo le 17. Il digiuno di ben 16 ore, secondo il medico Californiano che ha ideato questa dieta, Julia Shatzel, è di aiuto al metabolismo in quanto consente alle cellule del corpo di lavorare al meglio.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *